GIOVANNI  DA  MONTE  
 

 

Nato a Monte Cremasco, da qui l’origine del cognome, ed operò a Milano e Crema. Il Torre le diceva allievo di Tiziano. Tra le sue opere più importanti troviamo le portelle dell’organo della chiesa di S. Nazzaro e Celso a Milano, il “Cristo incoronato” presso il collegio della Guastalla a Monza.

S. Carlo Borromeo, nel 1566 affidò la commissione di realizzare delle vetrate del Duomo di Milano a due pittori cremaschi, Carlo Urbino da Crema e Giovanni da Monte,  i pagamenti a questo ultimo sono annotati nei registri della fabbrica del Duomo dal 4 maggio 1566 al 29 marzo 1577.

O P E R E

 

                                                                                               La Resurrezione